corso animatore sportivo

Gratuito

Obiettivi
Il corso ha l’obiettivo di formare animatori sportivi capaci di interagire con gruppi di bambini, motivandoli alla pratica dello sport attraverso proposte graduali e calibrate  di gioco e divertimento capaci di stimolare la crescita psicologia, emotiva, relazionale e motoria degli allievi.
L’aspirante animatore sportivo apprenderà conoscenze sulle fasi di sviluppo dei bambini in relazione al movimento fisico e alla crescita in contesti socializzanti, metodologie di presentazione dello sport e un percorso graduale per insegnare i fondamenti di uno sport.
Verranno approfondite e allenate le competenze per essere un animatore sportivo.
Al termine del corso l’animatore sportivo sarà in grado di progettare un intervento introduttivo di animazione sportiva e di applicare la metodologia per proporre attività sportiva a gruppi di bambini in un singolo intervento o in un mini percorso di 4 incontri grazie all’apprendimento sul campo con bambini
Tutte le conoscenze fornite saranno utilizzabili in tutti i giochi di squadra e verrà approfondito l’hockey su prato.

Contenuti
Il gioco protagonista: diverte, motiva e consente di imparareCome strutturare una animazione sportiva e un allenamento: gli ingredienti per consentire apprendimento, motivazione divertimento
L’allievo e l’individualità
Insegnare i fondamentali dell’hockey
Da sé all’altro: giochi in coppia
Verso il gioco di gruppo: il team building
Giochi per stimolare il gioco di squadra
I passi dell’allenatore: animatore, educatore, allenatore
Vivere un allenamento e l’allenamento prende forma
I valori dello sport: in campo e fuori dal campo
Crescere con lo sport: gioco, consapevolezza e rielaborazione dell’esperienza

Animatore sportivo in 6 passi

Il gioco prepara alla vita
I 2 aspetti fondamentali per l’animatore sportivo: conoscere gli allievi ed essere li per loro
Le 3 forme per l’apprendimento: insegnare, educare, formare
Le 4 fasi per orientarsi: il ciclo dell’esperienza
Le 5 capacità di un allenatore per una metodologia efficace
Le 6 tappe evolutive: la proposta giusta al momento giusto e la gradualità

Dettagliato contenuti degli incontri
L’hockey su prato, un gioco che prepara alla vita
L’hockey su prato prepara alla vita sviluppando abilità aperte (open skill) caratterizzate da una accentuata variabilità ambientale: l’ambiente è mutevole, complesso e molto imprevedibile, l’azione deve costantemente adattarsi alle mutate condizioni e anzi anticiparle. L’hockey prepara alla vita anche grazie ai valori che porta e che consente ai bambini di apprendere attraverso il gioco.

I 2 aspetti fondamentali per l’allenatore: conoscere gli allievi ed essere li per loro
Chi sono i nostri allievi? E’ importante saper osservare, riconoscere e valutare le differenze che gli allievi presentano: strutturali, motore, psicologiche, tecniche specifiche, sociali, cognitive. Gli allievi sono i soggetti principali del processo di insegnamento apprendimento e sono posti al centro dell’azione didattica del tecnico. E’ l’allievo al centro.

Le 3 forme per l’apprendimento: insegnare, educare, formare e le 3 domande fondamentali
L’istruzione riguarda i saperi disciplinari (costitutivi del saper fare), l’educazione riguarda la persona nei suoi rapporti con gli altri, la formazione riguarda la persona in quanto tale.Per svolgere con efficacia un’azione didattica ci poniamo sempre queste 3 domande: cosa, a chi e dove svolgo la mia azione

Le 4 fasi per orientarsi: il ciclo dell’esperienza
Ogni esperienza può essere semplificata attraverso 4 fasi: PRE, PLANNING, ACTION, POST. Queste quattro fasi fanno da orientamento e riferimento in diversi momenti della vita di un allenatore e guidano l’osservazione di quello che succede con gli allievi.

Le 5 capacità di un allenatore per una metodologia efficace
Ci sono caratteristiche e competenze didattiche che consentono un’efficace metodologia dell’insegnamento, non è sufficiente infatti possedere una conoscenza tecnica, saper giocare o aver avuto esperienze agonistiche per poter insegnare ai propri allievi, è necessario aver lavorato su 5 capacità tecniche:
1) la capacità di motivare
2) la capacità di comunicare
3) la capacità di osservare
4) la capacità di valutare
5) la capacità di programmare

Le 6 tappe evolutive: la proposta giusta al momento giusto e la gradualità
I bambini crescono alternando fasi rapide e lente. Conoscere queste fasi evolutive ci consente di poter proporre adeguate attività calibrandosi sulle reali possibilità di acquisizione, introiezione ed espressione. E’ necessario rispettare le fasce d’età e differenziare le proposte. In relazione all’età cambia anche lo stile dell’allenatore che deve possedere la necessaria flessibilità per adeguarsi ai cambiamenti dei bambini.

Metodologia
Il corso si svolge “in campo” e la teoria viene subito applicata, anzi più spesso la teoria arriva dopo l’esperienza pratica come presa di consapevolezza ed elaborazione dell’esperienza fatta. I contenuti sono forniti gradualmente e proposti in relazione al gruppo dei partecipanti. È previsto un tirocinio pratico dove potersi sperimentare come animatore sportivo, supervisionato da un formatore/allenatore. Nel tirocinio l’aspirante animatore potrà confrontarsi direttamente con i bambini, proponendo quanto appreso e verificando insieme al formatore l’efficacia della proposta di animazione. Al termine del percorso è previsto una prova pratica ed un colloquio su quanto appreso, verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Materiali
I materiali necessari allo svolgimento del corso verranno forniti dall’organizzazione.
Presentarsi in tuta o abbigliamento comodo e scarpe da ginnastica.

Logistica
Il corso si svolgerà
c/o “Hockey Village”
salita nuova NS del monte 3 – Genova

Destinatari
Animatori, sportivi, persone con capacità di animazione, motivazione, attitudine alla relazione con bambini, al gioco, al divertimento e con capacità di lavorare in gruppo.

Tempi
Il corso per animatore sportivo ha la durata complessiva di 18 ore.
4 incontri teorico-pratici di 2 ore e 10 ore di tirocinio esperienziale sul campo con bambini.
Si svolgerà nei mesi di settembre, ottobre 2020 e di novembre e dicembre 2020

Il corso avrà luogo nelle seguenti giornate:
sabato 19 settembre 2020 orario 11.00 – 13.00
sabato 26 settembre 2020 orario 11.00 – 13.00
sabato 3 ottobre 2020 orario 11.00 – 13.00
sabato 10 ottobre 2020 orario 11.00 – 13.00

Il tirocinio di 10 ore potrà essere svolto alla mattina dalle 9,00 alle 12,00 nei
dal lunedì al venerdì presso scuole, al mercoledì pomeriggio dalle 17 alle 19 o al sabato presso la scuola hockey dell’Hockey Village a San Fruttuoso.

Staff didattico
Un team didattico formato da psicologi dello sport, allenatori, animatori e preparatori atletici vi seguiranno nel percorso
Marco Arscone: psicologo, psicoterapeuta, formatore
Alessandra Arscone: allenatore, formatore, preparatore atletico, animatore
Pietro Serrachieri: team manager, allenatore

Proposta
Il corso viene offerto gratuitamente dall’Hockey Club Genova a 10 aspiranti animatori sportivi.

La scuola hockey dell’Hockey Club Genova è intenzionata a inserire i migliori animatori sportivi uscenti dal corso in attività di animazione in centri estivi sportivi e in attività di promozione dell’hockey nelle scuole per l’anno scolastico 2020/2021. Tali attività saranno retribuite.

con il patrocinio del Comitato Regionale Liguria della Federazione Italiana Hockey

Federazione Italiana Hockey


Modalità di iscrizione
Per candidarsi è necessario inviare il proprio CV a info@scuolahockey.it

oppure compilare la seguente form

Ho preso visione della privacy policy
informativa privacy

Acconsento al trattamento dei dati da me forniti in base alle normative vigenti sulla privacy, anche per ricevere la newsletter della scuola hockey

Premendo sul pulsante invia i tuoi dati verranno inviati alla segreteria della scuola hockey e sarai contattato per completare l'iscrizione

Per ulteriori informazioni
Marco Arscone
e-mail: info@scuolahockey.it
tel. 3492802377
www.scuolahockey.it